CADUTE E TRAUMA CRANICO

Stasera parliamo di...

...TRAUMA CRANICO


Quando un bambino batte violentemente la testa la.prima cosa che si va a pensare è che forse ha subito qualche danno.

Prima di allarmarsi e farsi prendere dal panico ricordate che ci sono dei sintomi e dei segnali che vi possono far capire se può esserci qualcosa che non va ed è necessaria una visita.


Quando un bambino prende una botta in testa sopratutto se è caduto da un piano rialzato controllate le seguenti cose:


- il bambino non piange subito

- perde coscienza (attenzione a non confondere il trama cranico con uno spasmo affettivo di tipo pallido)

- Il bambino ha un mal di testa che non passa, ma sembra peggiorare

- parla in modo strano, confuso e fatica a formulare una frase

- ha giramenti di testa, vertigini e poco equilibrio

- fa fatica a camminare

- è irascibile, nervoso e irritabile: ha comportamento anormale

- ha nausea e/o vomita a getto

- ha sanguinamento o fuoriuscita di liquido acquoso dall’orecchio o dal naso

- ha ferite

- ha difficoltà a svegliarsi o presenta una sonnolenza strana ed esagerata (può dormire ma va tenuto monitorato e controllato che sia facilmente risvegliabile)

- difficoltà alla vista, dice di vedere doppio o con delle macchie, una una pupilla più dilatata dell'altra

- ha un pallore esagerato che dura oltre un’ora

- ha convulsioni (anche qua come la perdita di coscienza attenzione a non confondere con le apnee affettive)

- è confuso, sente dei fischi alle orecchie, sembra non capite bene quello che gli si dice


Il bambino (ma anche la.persona adulta) va monitorato per 48 OREprima di poter escludere possibili danni.


Si può far mangiare il bambino e si può anche far dormire (sarebbe impossibile tenerlo sveglio 2 giorni consecutivi) ma di notte va tenuto monitorato e, come dicevo sopra, dovete controllare sia FACILMENTE RISVEGLIABILE

58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti