10 FRASI (FALSE!) ODIOSE CHE TI SEI SENTITA DIRE SE ALLATTI

10 FRASI ODIOSE (E FALSE!) CHE TI SEI SENTITA DIRE SE ALLATTI AL SENO

1) DEVI DARE IL LATTE OGNI 3 ORE. Ma come? Tutti i professionisti dicono di allattare a richiesta ma la nonna, la vicina di casa e la zia di quinto grado ti diranno che lo attacchi troppo spesso. Ma perchè si allatta a richiesta? Perchè i bambini fin da piccoli si auto regolano, i bambini hanno bisogno di regolarizzare il senso di appetito; il bambino infatti, tende a staccarsi dal seno quando è sazio. In questo modo sarà lui a scandire in modo naturale la durata e la frequenza delle poppate. Inoltre il bambino non si attacca al seno solo quando ha fame ma anche quando ha sete e bisogno di contatto. Anche il latte in formula è a richiesta!!!

2) DOPO LA NASCITA NON OCCORRE ATTACCARLO, MAMMA E BAMBINO DEVONO RIPOSARE Subito dopo il parto “si apre” una finestra di circa una-due ore preziosissima per l’ allattamento al seno: l’OMS infatti consiglia di attaccare il bambino prima che si chiuda, in questo modo si hanno più chance di avviare un allattamento di successo e proteggere il proprio piccolo da tante problematiche. Purtroppo, però, tante mamme e tanti professionisti non sono a conoscenza di questa informazione così importante e altre non hanno la possibilità di avere subito il piccolo fra le braccia. Il risultato? Stando al nuovo rapporto Capture the Moment (letteralmente: Cogli l’attimo) dell’Unicef e dell’Oms, tre bambini su cinque, pari a circa 78 milioni di neonati in tutto il mondo, non vengono allattati nella prima ora di vita.

3) NON HAI ABBASTANZA LATTE (O NON E’ NUTRIENTE A SUFFICIENZA) Ogni mamma produce la quantità di latte adatta al suo bambino. Ripetiamolo insieme! Se questo non succedesse ci sono due motivi fra i più quotati: non si attacca in modo o si sta allattando a orari quindi senza seguire il bisogno del bambino. In caso di dubbi va contattato un professionista sanitario

4) CI SONO DEI CIBI VIETATI IN ALLATTAMENTO Il latte è un emoderivato, ciò significa che quello che è contenuto nel sangue arriva al latte e, di conseguenza, al bambino che viene allattato. Le sostanze che finiscono nel latte sono fumo, alcol e droghe, che per ovvi motivi sono quelle che andrebbero evitate in modo assoluto quando si allatta. A parte questo, non esiste alcuna evidenza scientifica che correla l’alimentazione materna con l’allattamento. A proposito di questo: la birra non aumenta la produzione di latte!

5) DOPO I 6 MESI IL LATTE E’ ACQUA Questa sfido chiunque a non averla sentita! Niente di più sbagliato. Se c’è una cosa meravigliosa del latte materno è la sua capacità di modificarsi in modo da calibrarsi sulle esigenze nutrizionali del bambino. Ma di certo non diventa più povero di sostanze nutritive col passare del tempo anzi. È importante, invece, tenere presente che il latte della mamma varia durante ogni singola poppata e cambia nel corso della crescita del bimbo; Verso i 12 mesi, poi, il latte si arricchisce di altre sostanze (per esempio antibatterici) utili alla crescita.

6) QUANDO E’ SVEZZATO IL LATTE NON SERVE PIU’ I bambini iniziano a mangiare verso i 6 mesi, quando ci sono tutti i requisiti necessari. E’ sempre da tenere a mente che il latte resta l’alimento principale fino ai 12 mesi. Il cibo solido infatti sarà solo un’integrazione ma dai 6 mesi ai 9 mesi il 75% del fabbisogno nutritivo di un bambino deve venire dal latte materno (o artificiale), dai 9 mesi ai 12 mesi resta il 50%. E’ importantissimo tenere a mente che anche dopo i 12 mesi fino ai 24 mesi il bambino ha bisogno di latte materno (o artificiale) e questo rimane il 30% di quello che il bambino assume ogni giorno. Il latte vaccino si può inserire dopo i 24 mesi.

7) IN ALLATTAMENTO NON SI POSSONO PRENDERE FARMACI Una diceria che sento spesso è che in allattamento non si possono prendere farmaci. In realtà sono pochissimi i farmaci che non sono compatibili con l’allattamento. Potete digitare il principio attivo del farmaco sul sito http://www.e-lactancia.org/ e vi verrà fuori se il farmaco lo potete prendere o meno, poi sentite sempre i vostro medico. Esiste anche il Centro Antiveleni che vi risponde h24 e vi può aiutare indicandovi i farmaci compatibili in allattamento ( e in gravidanza) e risponde al 800883300.

8) NON SI PUO’ ALLATTARE IN GRAVIDANZA In realtà non è così. Se una gravidanza è fisiologica si può continuare ad allattare in gravidanza e proseguire poi dopo la gravidanza ad allattare entrambi i bambini (allattamento in tandem). Se invece la mamma in gravidanza ha problemi di salute particolari (gravidanza a rischio) sarà il ginecologo a dare indicazioni alla mamma in merito.

9) SE LO ALLATTI A LUNGO SI VIZIA Questa l’ho sentita davvero tantissime volte. Ma un vizio è qualcosa che arreca danno, e l’allattamento stando alle ricerche attuali porta solo benefici. Si è visto infatti che i bambini allattati a lungo si ammalano più difficilmente e crescono più autonomi. Senza contare i benefici per la mamma: lo sapevate che è stato dimostrato che allattare previene il tumore al seno e all’utero?

10) ...AGGIUNGETE VOI TRA I COMMENTI ALTRI FALSI MITI E FRASI FASTIDIOSE CHE VI HANNO DETTO DURANTE IL VOSTRO ALLATTAMENTO







167 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti